ITALIANO    English    Russian
Spoleto

Spoleto

Spoleto è una delle più importanti città della regione. La sua origine è preistorica, ma poi fu centro umbro, etrusco e romano, distinguendosi nelle Guerre Puniche come fedele alleata di Roma. La città visse un periodo fiorente, all'epoca delle invasioni dei Longobardi, quando divenne capitale di un potente Ducato Longobardo che si estese su gran parte dell'Italia centrale.
Tale potenza durò molti secoli e si esaurì soltanto con la distruzione subita da Federico Barbarossa nel sec.XII. In seguito la città seguì le sorti dell'Umbria sotto il governo della Chiesa.
 
Tra i monumenti da visitare abbiamo il Duomo,dalla stupenda facciata affiancata da un poderoso campanile e preceduta da un portico rinascimentale, ornata da rosoncini e arcate ogivali che incorniciano, in alto, il grande mosaico centrale con Gesù tra la Vergine e San Giovanni; la Torre dell'Olio da cui si dice venisse versato l'olio bollente sui Cartaginesi che tentavano di occupare la città, la chiesa di San Domenico (sec. XIII), dalla facciata a strisce bianche e rosse, adorna di un bel portale gotico e con un interno ricco di opere d'arte. Da non dimenticare ancora è il Ponte delle Torri, costruito nel Trecento, forse da Matteo Gattaponi che scavalca, con dieci formidabili arcate, il baratro del Tessino,che si apre fra il poggio della Rocca e i pendii del Monteluco.
 
Famosa per il Festival dei Due Mondi,richiama ogni anno, in estate, numerosissimi turisti con spettacoli lirici e drammatici tenuti nei due bellissimi teatri della città: il Nuovo ed il Caio Melisso. 
 
Da vedere:

Nel centro storico:
- Nel centro storico Duomo (XII sec.) con pitture del Pinturicchio, di Filippo Lippi ed altri e con un bronzo del Bernini; 
- Chiesa di S. Gregorio Maggiore (XII sec.) con affreschi del XIV e del XV sec.; 
- Chiesa della Misericordia (XIV sec.) con pitture del XIV e XV sec.; 
- Chiesa di San Domenico (XIII – XIV sec.) con affreschi dal XIV al XVII sec.; 
- Monastero della Madonna della Stella (XIII sec.) con chiostro del XV – XVI sec. e affreschi del XVI sec.. Oggi caserma Minervio; 
- Resti dell’antica Cinta Urbica (VI sec a.C.); 
- Teatro romano (I sec. d.C.) ancora oggi utilizzato per spettacoli estivi; 
- Ponte delle Torri (XII - XIII sec.). imponente acquedotto; 
- Palazzo Collicola (XVIII sec.); 
- Palazzo Zacchei Travaglini (XVI sec.); 
- Palazzo Pianciani (XVII-XVIII sec.); 
- Rocca (XIV sec). Castello-fortezza a pianta rettangolare. Per lungo tempo utilizzata come carcere. Oggi ospita manifestazioni culturali; 
- Teatro Nuovo (1854-64); 
 - Teatro Caio Melisso (1877-1880); 

Nei dintorni:
- Chiesa di San Salvatore (IV sec.); 
- Chiesa di S. Ponziano (XII – XIII sec.); 
- Chiesa di S. Giuliano (XII sec.); 
- Santuario di Monteluco fondato da S. Francesco nel 1218

Gallery

Scopri la nostra struttura, guarda il video!!

La Collina dei Treni © 2014 | Partita IVA 00634980544